Le Piccole Sorelle confrontate a gravi difficoltà

 

Spiegazione…

Queste gravi difficoltà hanno per origine principale l’incoerenza di una posizione di Monsignore Thierry Scherrer, vescovo di Laval, che ha incoraggiato e favorito la realizzazione di una fusione di case di riposo congregazioniste e che in seguito ha voluto imporre una scissione, senza motivo valido e senza tener conto della posizione delle Piccole Sorelle di Maria Madre del Redentore, degli amministratori, né del parere degli esperti. Le relazioni si sono presto degradate… In questa vicenda che rileva in effetti di un litigio sul piano civile, Monsignor Scherrer, ha allora usato del suo potere di vescovo, per  mezzo di un precetto canonico, per obbligare le Piccole Sorelle ad accettare la scissione.

 

Nello stesso periodo la Congregazione ha dovuto ricevere due visite canoniche, inviate dal vescovo, in vista del Capitolo Generale delle Piccole Sorelle. A loro grande stupore, il rendiconto caricaturale di questa visita non rifletteva assolutamente la realtà di ciò che vivono.

In seguito il dicastero romano ha inviato tre commissari apostolici e ha deciso di sospendere il governo centrale della congregazione, senza accordare la contro visita richiesta dalle Piccole Sorelle di Maria Madre del Redentore, nel quadro di un ricorso grazioso.

 

La Congregazione ha presentato immediatamente ricorso al Tribunale della Firma Apostolica di Roma, accompagnato da una richiesta di effetto sospensivo.

 

Per maggiori dettagli :

=> Leggi la lettera delle Piccole Sorelle del 07/11/2018

=> Leggi la Lettera a Sua Eminenza il Cardinale Joao BRAZ DE AVIZ 01/11/2018

=> Messaggio delle Piccole Sorelle del 17/03/ 2019

=> Leggi la lettra d'informazione del Comitato di supporto 08/04/2019

=> Comunicato stampa delle Piccole Sorelle del 03/06/2019 e del Comitato di sostegno del 05/06/2019

  • Twitter Icône sociale
  • Notre page Facebook